Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Gli Ultimi/Plakkaggio HC split 7’’ (Hellnation, 2013) di: annlike
Re: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) di: annlike
Cool di: sosoabram
cool di: sosoabram
Re: Luigi Bonanni (Centocelle City Rockers, Garçon Fatal) di: rightjobspk11
Re: Gola profonda (Deep throat, USA, 1972, col.) di Jerry Gerard (Gerard Damiano) di: rightjobspk11
Re: G. G. Allin (1956/1993) di: rightjobspk11
Re: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) di: rightjobspk11

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Wednesday 09 May 2007:
Steven Blush – American punk hardcore (ShaKe Edizioni Underground, 2007)

Finalmente edita in Italia l’opera monumentale di Steven Blush: American (punk) hardcore. Era dal 2001 che questo libro faceva bella mostra di sé nel mirabile catalogo della losangelina Feral House e se ne attendeva con ansia una traduzione, giunta adesso per quelli della ShaKe che vi hanno approntato anche un parziale e congeniale restyling, scegliendo di correlare il testo con un apparato fotografico in parte inedito all’originale e che contrassegna una scelta rilevante per ciò che concerne la ricezione italiana del volume. Completamente indenne resta invece l’impianto polifonico adottato da Blush per raccontare la breve e testosteronica scena della filiazione più eversiva del punk britannico; una manciata di anni che prende voce dalle innumerevoli dichiarazioni di coloro che vi diedero vita e che l’autore-curatore lascia che si alternino in un virtuale dialogo mai pedissequo, atto a riflettere l’isterismo di fondo che contraddistinse tale movimento.

Il coinvolgimento in prima persona di Blush in quella congerie d’attitudini, malumori e furori, conferiscono alla scrittura un’immediatezza che ben si confà con l’intento di definire le origini, lo sviluppo e la seminale dipartita di un gruppo di kids che cercarono di districarsi dalle spire ipocrite dell’american dream a colpi d’ugola, disfunzioni acustiche e comportamenti che se la ridevano bellamente della political correctness.

Il nucleo più corposo del libro è poi costituito dalla minuziosa mappatura dei numerosi focolai, a nome Black Flag, Dead Kennedys, Adolescents, Misfits e Bad Brains, che avvamparono nella prima metà degli anni Ottanta gli animi irrequieti, alimentati ed esarcerbati dall’ottuso reaganismo in atto. Ampia attenzione il volume dedica anche al riflesso mediale, a dire il vero scarso, di tali umori; ragguardevoli restano le pellicole di Penelope Spheeris, l’imprescindibile The decline of western civilization e il pur considerevole ma meno noto Suburbia, e tutta la produzione brut(ale) di grafici e illustratori come Winston Smith, Raymond Pettibon e Pushead.

Prima di congedarsi con una dettagliatissima discografia, l’edizione italiana è arricchita con una postfazione che riporta la storia dei Kina, ad opera dei suoi componenti, per uno squarcio sulla scena nostrana che ancora attende di essere ricordata nella giusta maniera.

Steven Blush – American punk hardcore (ShaKe Edizioni Underground, 2007, pp. 464, euro 17,00

[Andrea Grieco]

Per contatti, o per avere il libro: ordini@shake.it



Commenti:

Re: Steven Blush – American punk hardcore (ShaKe Edizioni Underground, 2007)
Stupendo

10/05/2007 di: Perno

Re: Steven Blush – American punk hardcore (ShaKe Edizioni Underground, 2007)
Sinceramente l'ho trovato scritto malissimo, un elenco inutile di gruppi e sottogruppi, di scontri tra polizia, punk, hc kids e co.
Chiaramente quando manca la capacità di selezionare, manca la capacità di interpretare. Ce l'ho da un mese e son oltre la metà ma non riesco a finirlo.
Il paragone poi con postpunk o please kill me o Marci,sporchi e imbecilli, ma anche l'italianissimo 100 dischi per capire il punk, è veramente improponibile.
Tra l'altro manca anche l'indice dei nomi e se cerchi qualcosa è veramente un casino. La parte che si salva è quella sui Bad Brains.
Morale: Non basta esserci per capire che succede. Bisognerebbe avere quel minimo di cultura per rifletterci un po' su.

11/05/2007 di: fuoridalkoma

Re: Steven Blush – American punk hardcore (ShaKe Edizioni Underground, 2007)
L'ho letto in un paio di giorni io!
Sta gran lista di nomi non l'ho vista, sarà che quasi tutti i gruppi li conoscevo (esclusi quelli delle piccole città nell'ultima parte del libro)
Mi ha dato la giustia visione di quello che era senza soffermarsi troppo sulla musica.

Poi il paragone con 100 dischi per capire il punk non ha neanche senso, 2 libri che parlano di 2 cose diverse in troppi aspetti

11/05/2007 di: Perno

Re: Steven Blush – American punk hardcore (ShaKe Edizioni Underground, 2007)
sinceramente non l'ho letto, ma ho tutta l'intenzione di acquistarlo...l'ho sfogliato in libreria e per quel poco che ho visto l'ho trovato un libro molto intrigante...la sezione foto mi è sembrata ottima (con una particolare immagine molto divertente di Ian Mckaye dei minor threat e henry rollins, con tanto di barba, a confronto!!)...io ho "please kill me" e non riesco a smettere di rileggerlo tanto mi ha affascinato...forse non ci dovrebbe essere paragone, ma che sia scritto bene o male secondo me è da avere...

21/05/2007 di: EinsturzendeNeubauten

 
  Fototeca
The Avengers
The Avengers


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 46
Commenti: 77

  Cronologia della Lama
Sunday 19 November 2017
oggi nel 1976: Esce sul mercato inglese "Anarchy in the U.K.", il celeberrimo 45 giri di debutto dei Sex Pistols.


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.671 Secondi